Luca: "Ecco le sfide che ci riserva il futuro" - Responsabile della ICT della Girsud: ’La mia storia iniziata quasi per caso’
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Profili professionali su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Luca: "Ecco le sfide che ci riserva il futuro"

    Responsabile della ICT della Girsud: ’La mia storia iniziata quasi per caso’

    Durante l'incontro alla Spataro di GissiSono responsabile ICT della Girsud (presente a Gissi) azienda appartenente alla multinazionale Silatech con sede a Torino, tra i principali player del mercato automotive a livello mondiale come fornitore diretto di comandi cambio e cavi flessibili di comando a distanza per tutte le principali case automobilistiche.

    Il mio lavoro qui è iniziato quasi per caso, una di quelle storie che a volte si vedono nei film. Una mattina di 19 anni fa, stavo uscendo di casa e in quell’istante squilla il telefono. Ero indeciso se rispondere o meno, dopo qualche istante di esitazione rispondo. Tramite un amico che già lavorava in Girsud mi chiesero se fossi disponibile per un colloquio come addetto all’ufficio Tempi & Metodi con il compito di informatizzare il reparto. Avevo sei mesi di tempo per terminare il lavoro richiesto, accettai e così la mia avventura in azienda iniziò.

    Questa prima esperienza di circa due anni è stata fondamentale per la mia crescita professionale nel settore ICT perché mi permise di conoscere in modo approfondito tutti i nostri prodotti e in particolare i processi di produttivi.
    Nel 1998 la svolta. L’azienda decise di creare una struttura ICT e mi affidarono la responsabilità delle aziende del Centro-Sud Italia. Non ci pensai due volte: scelsi quella che fin da ragazzino era la mia passione, approfondita con un percorso di studi in informatica. Lavorare nel mondo ICT era il mio più grande desiderio e poterlo fare a 360° in un’azienda di produzione era una sfida straordinaria.

    Al Mattei di VastoRicordo ancora il primo progetto condiviso insieme ai nuovi colleghi di Torino per organizzare il reparto manutenzione che ancora oggi è una delle piattaforme più sviluppate al nostro interno.
    Gli anni successivi furono molto importanti per l’analisi e lo sviluppo di processi in ambito ERP soprattutto in base alle nuove piattaforme di comunicazione. Si stava passando gradualmente da uno scambio di dati e di documenti tra clienti e fornitori tradizionale – basato su lettere, fax, e-mail – ad un nuovo sistema elettronico. L’avvento dell'EDI permise l'interscambio di dati tra sistemi informativi.

    Negli ultimi 10 anni il modo di produrre auto è profondamente cambiato: si è passati rapidamente da una produzione in serie di uno specifico modello, alla possibilità di produrne in sequenza uno diverso dall’altro sia per tipologia di motorizzazione che di allestimento, ma soprattutto produrre solo quello che è richiesto e quando è richiesto. In gergo tecnico si chiama Just In Time.
    L’analisi dei dati e il controllo dei processi di assemblaggio con un sistema RFID e con dei lettori barcode permette che ogni singolo componente venga assemblato in base alla richiesta del cliente.
    Ho accennato a due attività legate ai processi per sottolineare come le attività dell’ICT rispondano alle esigenze organizzative dell’azienda.

    La sfida dei Sistemi Informativi oggi è sempre più affascinante. C’è una possibilità di accesso e disponibilità all’uso di strumenti tecnologici davvero imponente: basta avere un’idea e le soluzioni per realizzarla sono tantissime. La vera sfida oggi, almeno per quanto mi riguarda, non è seguire le mode – che ormai sempre più spesso determinano le scelte nel mondo ICT – ma cercare di cogliere dalle mode le soluzioni migliori affinché l’azienda ne tragga i migliori benefici.

    La sfida è pensare a come uno Smartphone possa fornire informazioni in tempo reale sulle attività dell’azienda e di poter monitorare anche a distanza ogni tipo di processo aziendale. La sfida oggi è capire come ad esempio i Google Glass possono interagire con i nostri processi produttivi o di logistica.

    Oggi il mondo ICT parla sempre di più dei “Big data”, questi enormi archivi dei dati e numeri, parla di materiali intelligenti e di nuove tecnologie, parla della fabbrica digitale e dell’industria 4.0, parla di moneta virtuale e di come funzionano i bitcoin, parla di intelligenza collettiva e di come funzionano le reti di informazioni, parla dell’era delle startup e di come funziona l’ecosistema dell’innovazione.

    Vi auguro di far parte di questo straordinario mondo. Siate curiosi, accettate ogni sfida. Desiderate l’impossibile, desiderate l’infinito.

    Luca Sabatini


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi